Cerca nel forum

Parole chiave

Il costo delle moto ..........e dei suoi ricambi

  • diws
  • Avatar di diws Autore della discussione
  • Assente
  • Senior Boarder
  • Senior Boarder
Di più
07/05/2020 20:20 #1 da diws
Un paio d'anni fà ho deciso che, stante l'età che avanza, la tecnica scarsa e il fisico che decade era il caso di scendere di cilindrata e di peso per avere una moto che in fuoristrada non mi impegnasse troppo.
Venduto il 990 e dopo un breve periodo con un dominator mi sembrava, anche in seguito della lettura di ottime recensioni, che una honda crf 250 l fosse una moto che mi avrebbe soddisfatto sufficientemente.
Ovviamente la moto non è un ktm 250 exc ma è una moto dignitosa con materiali dignitosi, intervalli di manutenzione dignitosi e soprattutto un costo d'acquisto che non è un bagno di sangue (meno della metà del ktm di cui sopra).
La moto è costruita in Tailandia, molto utilizzata in quel paese e con diversi distributori anche di pezzi di ricambio.
Non appena esaminati i vari siti thailandesi, sono rimasto sorpreso dei prezzi dei ricambi, prezzi bassissimi per ricambi che, come qualità costruttiva non era poi molto lontana dal ktm di cui sopra (e dalle varie crf 1100).
Ma oggi ho avuto la conferma di quanto siamo babbei e di quanto ci fregano ( a cominciare dal sottoscritto).
Avevo acquistato un parabrezza da montare nel caso dei trasferimenti ed ho quindi deciso di prendere una seconda mascherina anteriore in modo da sostituirla per quando non ne avrei avuto bisogno.
Sono andato sul solito sito Thailandese dei ricambi e il costo della mascherina e di € 8,41, ma dato che non avevo voglia di aspettare 20 giorni per la spedizione e visto il costo della stessa spedizione (circa 20 €) ho deciso di recarmi al concessionario Honda dove avevo acquistato la moto confidando che avrei sicuramente speso di più ma, non avendo il costo della spedizione, probabilmente i costi sarebbero stati comparabili.
Risultato, il prezzo della mascherina in Honda è di € 137,00.
Praticamente il costo dell'intero kit delle plastiche sul sito thailandese.
Avendo lavorato in gioventù in un magazzino di ricambi auto conosco benissimo le percentuali di ricarico che vengono fatte sui singoli pezzi ma mai mi sarei aspettato un ricarico del genere considerando anche che gli € 8,41 sono il prezzo di vendita del ricambista e quindi è evidente che il costo di produzione del pezzo non può essere che un paio di euro.
Ecco, così anche voi siete a conoscenza di quanto ci depredano per la nostra passione ;-).
Ciao
Franco

Franco - At 650
Ringraziano per il messaggio: pmattia90

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
07/05/2020 21:06 #2 da Gabor
Credo sia sempre stato così, anche per le auto. Molti anni fa, quando leggevo Quattroruote con una certa costanza, avevo provato per sfizio a "ricostruire", più o meno, una berlina media (non ricordo se una Golf od una Tipo) al costo di listino dei ricambi e , facendo la somma dei pezzi principali, veniva fuori praticamente al prezzo di una F40!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Remo-k-WIlliams
  • Avatar di Remo-k-WIlliams
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Expert Boarder
Di più
08/05/2020 08:13 #3 da Remo-k-WIlliams
Risposta da Remo-k-WIlliams al topic Il costo delle moto ..........e dei suoi ricambi
Oltre al ricarico mostruoso sui ricambi, radiatore per la mia scatolona, Frontera del'99 in Opel 560€ in UK 135!
Ricordiamoci tasse e balzelli imposti nel nostro Belpaese… ricordo che ai tempi della prima Fiat Tipo, a parita' di modello in Germania costava circa tre milioni meno.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
08/05/2020 08:41 #4 da paolo
Remo sei il solito delatore :-)..su un ricambio le tasse possono incidere per un 10%-20% esagerando non far quadruplicare il costo.
Che determina il costo dei mezzi e dei ricambi, sono al 90% le scelte commerciali delle aziende, sappiamo ormai tutti che il prezzo, soprattutto di beni come le moto, non é dato dall'effettivo valore, ma da quanto uno è disposto a pagarlo, una GS non abbasseranno mai il prezzo perché la stravendono, viceversa per vendere la Tipo in germania dovevano abbassare il prezzo: mezzi meno venduti o dei "flop" commerciali (magari la moto o l'auto é stupenda ma non vende) o i tentativo di aggredire un mercato e acquistare quote di mercato, impongono prezzi più bassi, così come la concorrenza e la capacità di spesa di un popolo rispetto ad un altro (non é il caso della Germania).
Per i ricambi oltre alle scelte commercili (vi ricordo che Honda circa 10 anni fa ha preso i listini dei ricambi e tutto quallo che non era manutenzione ordinaria, l'ha raddoppiato, fianchetti del Ta650 che costavano il giusto li ha raddoppiati, regolatori di tensione da 180 a quasi 400E ecc.) sono scelte commerciali, probabilmente ha deciso di straguadagnare anche su quelli (oltre che sulla CRF :-) e l'altra cosa é la diffusione dei ricambi, mezzi in un paese rari spesso vuoi per disinteresse vuoi per costi logistici ecc. fanno lievitare (spesso a dismisura) i prezzi dei ricambi, probabilmente se un inglese cerca il radiatore di una campagnola lo compera in italia, la frontera, se non ricordo male era proprio realizzata in GB.
Ciao
Paolo

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
08/05/2020 19:00 #5 da Gabor
Paolo, la CRF è regalata, tanto va bene.... ;-)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Remo-k-WIlliams
  • Avatar di Remo-k-WIlliams
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Expert Boarder
Di più
11/05/2020 13:41 #6 da Remo-k-WIlliams
Risposta da Remo-k-WIlliams al topic Il costo delle moto ..........e dei suoi ricambi
Paoluzzo, il Frontera era realizzato in Germania, quello con la guida sbagliata era Vauxhall :-P
Semplicemente in UK c'e' un bel mercato aftermarket per le auto in generale, Wheelers Dealers docet!!
Cee mi dici allora della Honda XR, il cui prezzo in USA era se non erro di un terzo o piu inferiore a quello in Italia? Entrambe prodotte in Giappone.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11/05/2020 15:12 #7 da paolo
Non insisto perché non è il mio settore ma anche Wikipedia riporta come fabbricate in Gb tutte le Frontera.
Ciao

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • diws
  • Avatar di diws Autore della discussione
  • Assente
  • Senior Boarder
  • Senior Boarder
Di più
11/05/2020 15:57 #8 da diws

Gabor ha scritto: Paolo, la CRF è regalata, tanto va bene.... ;-)

Andrà anche bene ma il costo dei ricambi è devastante, peggio del gs (che è tutto dire).
Franco

Franco - At 650

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
12/05/2020 17:21 #9 da Gabor

diws ha scritto:

Gabor ha scritto: Paolo, la CRF è regalata, tanto va bene.... ;-)

Andrà anche bene ma il costo dei ricambi è devastante, peggio del gs (che è tutto dire).
Franco

Evidentemente il GS ha bisogno spesso di ricambi, ed hanno dovuto calmierare il prezzo, le Honda non si rompono....salvo cadute!
;-)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
12/05/2020 19:36 #10 da paolo
Continua a sognare Gabor, quando ti svegli fammi un fischio :-)
Ciao
Paolo

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13/05/2020 14:09 #11 da Gabor
Basta buttare l'amo, ed un pesce abbocca subito.....
Comunque sarebbe interessante trovare delle statistiche di guasto e difettosità. In campo automobili ci sono, e spesso sfatano miti consolidati, come ad esempio quello della (presunta) superiorità teutonica sula produzione nazionale. In campo moto, non ne ho mai visti. Forse per marca c'è qualcosa, ma non credo per modello. Numeri troppo bassi. Io comunque di rotture gravi non ne ho avute su nessuna moto (la peggiore: centralina di accensione su Vespa 125 4T), mentre sulle automobili ho una bella collezione di rogne assai dispendiose.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13/05/2020 14:48 - 13/05/2020 14:49 #12 da paolo
Guarda Gabor, dai fans di una marca ti aspetti di tutto :-)
Comunque le auto sono avanti almeno 10 anni come "complicazioni" non dubitare che tra tutti gli orpelli elettronici che hanno molte moto di oggi, a breve usciranno vagonate di problemi.
Sotto questo punto di vista una moto sottodotata come la tua potrebbe esserne avvantaggiata ;-)

Ciao
Paolo amolesottodotatequandonontelefannopagarepersuperdotate
Ultima Modifica 13/05/2020 14:49 da paolo.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Remo-k-WIlliams
  • Avatar di Remo-k-WIlliams
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Expert Boarder
Di più
14/05/2020 11:38 #13 da Remo-k-WIlliams
Risposta da Remo-k-WIlliams al topic Il costo delle moto ..........e dei suoi ricambi
:P Paolo wrote: ...superdotate
Paolo hai detto tette?!?!? :P :P :P

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
14/05/2020 15:22 #14 da Gabor

paolo ha scritto: non dubitare che tra tutti gli orpelli elettronici che hanno molte moto di oggi, a breve usciranno vagonate di problemi.................

In verità la meccanica ha tradizionalmente molti più problemi dell'elettronica, dove non c'è niente che si muove (hard disk a parte, ma sui veicoli non ci sono mai stati, ed ormai stanno sparendo anche dai pc), e che in genere è anche più facile "raddoppiare"in ridondanza o by-passare, se non sono guasti che ti fermano, come l'abs o il TC.
La mia casistica automobili ultra trentennale riguarda invece: alternatore, cinghie (benché sostituite come da programma) con relativa distruzione distribuzione, cuscinetto reggispinta frizione, pompe elettriche gpl a iosa ...di elettronico forse mi è capitato solo un circuito temperatura radiatore, che sul vecchio citroen BX non riuscivano a riparami come si deve, tanto che feci mettere un interruttore manuale in parallelo, per accendere alla bisogna....
ciao

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
14/05/2020 17:32 #15 da paolo
Statisticamente l'80% dei problemi sulle auto è legato all'elettronica, inteso come sensori, sonde, iniettori, alternatori... ecc. Più raramente problemi meccanici. Poi, come nel tuo caso, capitano anche quelli.
Tieni anche presente che in auto si fanno più km.
Le ridondanze le hanno abbandonate da tempo, oggi su un auto basta una sonda lambda difettosa che con la scusa dell'inquinamento sei a piedi o vai in recovery ovvero ai 40 all'ora con i rischi connessi, o una basta batteria scarica per fare impazzire tutta l'elettronica, le auto col fap poi sono spesso disastrose, si accende la spia olio e se non lo cambi entro poche centinaia di km sei fermo. Un disastro.
Ciao
Paolo

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: mimmoVinoRossoAntoni..oneMaurizioDundok.