Le avventure di Huckleberry Finn

(di Mark Twain)

avventure di FinnFantastico. Sia questo, sia Le Avventure di Tom Sawyer sono libri fantastici. Spacciati come libri per bambini, hanno invece tanti insegnamenti da dare ai grandi; il rapporto di Huck col negro Jim, il suo scontro con ciò che chiama "coscienza", i concetti di bene ("denuncia il negro") e male ("rispetta il negro") sono tratteggiati in maniera magistrale. Ma ancora più grande è l'enorme anelito alla libertà individuale che guida i passi di Huck Finn, la cui avventura comincia nelle ultime pagine di Tom Sawyer - ove declama una magnifica apologia della libertà! - e (sfortunatamente) finisce in questo libro. Vorrei tanto sapere che ne fu di lui dopo: si piegò alle responsabilità cui pare impossibile sfuggire nel nostro mondo, o riuscì a restare lo stesso ragazzo ingenuo e semplicemente schietto che abbiamo conosciuto in queste pagine?
Per me, i suo ideali, sono diventati un inno alla vita. E' per questo che sto pian piano pensando ad un post nel mio blog, intitolato appositamente "Dalla parte di Huck Finn".

il Bostro

Su wikipedia

Le avventure di Huckleberry Finn (Mark Twain)
Giulio Einaudi editore
2007 - pp 356
€ 11,00

Leggere anche (magari prima): Le avventure di Tom Sawyer, dello stesso autore.

Il Milione

(di Marco Polo)

Il Milione

Uno tra i libri sicuramente più celebri al mondo. La prima edizione fu redatta in lingua "colta" medioevale: un misto di francese, veneziano, toscano. Quella in mio possesso è una traduzione in italiano dotto moderno, molto bella e scorrevole.

Da notare come non sia per niente un resoconto di viaggio, ma un rapporto interessato dal punto di vista economico delle terre conosciute direttamente o indirettamente da Marco.

il Bostro



Il Milione

Editore TEA (collana Tea Avventure)
ed. 2008, 302 p.
12 Euro