Cerca nel forum

Parole chiave

honda nt 1100

Di più
09/11/2021 14:30 #21 da Gabor
Risposta da Gabor al topic honda nt 1100

diws post=5571 ha scritto: ....................la prossima settimana sarò in Toscana con Motociclismo e proverò per un paio di giorni tutte le varie enduro stradali e ti saprò di dire ...........

 

Franco, aspettiamo con l'ansia che ci dà il primo freddo autunnale, e di conseguenza le ridotte occasioni di smotazzare, la tua recensione di TUTTE le enduro stradali provate.

Gabor - AL, 135.000 km su due transalp

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
09/11/2021 18:55 - 09/11/2021 21:43 #22 da diws
Risposta da diws al topic honda nt 1100
Diciamo che cambiare moto dopo 50km dopo un po' ti confonde le idee e quindi riporto  i pareri un po' di tutti visto che il gruppo era abbastanza omogeneo (anche se troppo veloce).
Quindi: 12 persone guidatori più tre signore, dodici moto più apripista e scope, devo dire abbastanza mal organizzati  nella gestione del gruppo (e poi spiegherò il perchè) noi siamo più bravi :-).
Moto: Ducati v4s, ktm 1290 adv, africa twin (base e adv) , gs 1250 (exclusive e adv) gs 850, triumph tiger 800, gs 750, suzuki v-strom 1000, harley pan america, guzzi v85 (alcune doppie) tutte in versione full.
Rotazione circa ogni 50 km, percorsi in totale circa 800 km in tre giorni.
Base: residence Le Versegge in provincia di Grosseto, posto bellissimo e che merita di essere utilizzato come base per i giri in zona.
Primo giorno :Scansano, Pereta, Pitigliano, Saturnia.
Secondo giorno : Poggio alle mura, Montalcino, Pienza, Montepulciano, Asciano, Crete senesi, Sant'Angelo in Colle, Buonconvento.
Terzo giorno: Montemassi, Montieri, Abbazia di San Galgano, Torniella.
Classifica delle moto : per la parte bassa tutti d'accordo sulla Pan America, si fa prima a dire cosa va bene, un motore che spinge molto e bene, quindi sul dritto non è male i problemi stanno su tutto il resto, lunga come un bilico, difficile da far girare, tende ad allargare in curva e quindi bisogna correggere di freno posteriore, non sono mai riuscito a trovare il folle e nello sterrato (purtroppo mi è capitata) il retrotreno saltava da tutte le parti. Bocciata anche dal passeggero, la sella pende verso il retrotreno e considerando che le moto avevano le borse laterali ma non il bauletto era difficile reggersi.
Seconda classificata ma ben al disopra della Harley la Guzzi, moto onesta con un buon telaio ma scontava delle gomme tassellate che proprio non facevano per lei. Al lunedì con un po' di pioggia era diventata inguidabile. Moto d'altri tempi con vibrazioni abbastanza diffuse e che invita ad andare piano ad ammirare il panorama direi la moto ideale per quando andrò in pensione.
Terz'ultima la gs 750 che io invece avrei messo tra le tre migliori, ma in un gruppo di smanettoni come quelli in cui ero ha sfigurato perchè tutti chiedevano più potenza, invece ha me è piaciuta molto, motore bellissimo come erogazione, risposta al gas  e nessuna vibrazione, buon sistema di ammortizzatori nessuna paura nelle manate di gas.
Per ora basta, continuo dopo per la parte alta della classifica
Ultima Modifica 09/11/2021 21:43 da diws.
Ringraziano per il messaggio: AsK

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
09/11/2021 22:49 #23 da diws
Risposta da diws al topic honda nt 1100
Seconda parte, gruppo centrale come cilindrata e potenza, la migliore triumph tiger 800, un bel motore regolare in basso e con un bel allungo, cambio ottimo e freni perfettamente modulabili, una moto per me sconosciuta ma una bella sorpresa.
Le due africa: la adventure bocciata per il cupolino, tutti lo hanno trovato estremamente disturbante con la linea alta a filo occhi, entrambi  i motori rumorosi nelle riaperture tra i 3.000 ed i 5.000 giri, entrambe le moto  non avevano il dct e il modello  base era senza quick shift. Moto apprezzata dalle signore sia come seduta, come vibrazioni e comodità in sella. La adventure, nonostante le sospensioni adattative, con il passeggero cammella un po'  in frenata e accelerazione. Buono il cambio sia a salire che a scendere.
La suzuki v-strom 1000 è, a mio avviso, il logico passaggio per chi vuole salire di cilindrata e cavalli restando sul genere Transalp, motore estremamente piacevole ricorda come progressione e silenziosità il motore del Ta, buoni freni, un telaio irreprensibile che consente di guidare pulito e in sicurezza. Nonostante le sospensioni non regolabili elettronicamente moto neutra e senza trasferimenti di carico importanti anche con il passeggero. La più amata dalle signore nel suo complesso.
Terzo gruppo, moto che fanno un altro mestiere, potenze strabordanti, tutta l'elettronica possibile per tenere a bada tanta potenza, freni e telai al top, sospensioni elettroniche che, a mio avviso, sono le più grandi invenzioni degli ultimi anni dopo l'abs e che gestivano al meglio gli importanti trasferimenti di carico di moto con pesi medi intorno ai 300 kg e oltre.
Qui la scelta è del tutto personale, chi ama l'adrenalina prenderà il ktm, ovviamente mi ha ricordato il mio vecchio 990, poco volano estrema facilità nel prendere giri una montagna di elettronica che rende facile fare cose difficili e in alcuni casi pericolose, tutto è ovviamente al top, frenata pronta e ben gestibile, buona protezione areodinamica. Nonostante la moto fosse settata su valori medi di antiimpennata e frenata, sia l'impennata che lo sbandieramento in frenata in curva erano all'ordine del giorno. Per andare forte richiede pelo sullo stomaco e esperienza per non farsi male se si gira troppo la manopola del gas.
Delle tre moto di alto livello la Ducati è quella sta in mezzo, motore completo dal basso sino agli alti regimi, non ha lo spunto dei gs ai bassi giri e la sua facilità nel pif paf , non ha l'aggressività della ktm, ma è ottima in tutti i frangenti, ottimo il cambio, sospensioni semiattive dall'ineccepibile funzionamento e adattamento, una ripresa infinita, inoltre mi ha stupito sopratutto in fuoristrada, ottime sospensioni, ben bilanciata e con un ottimo motore con il tiro necessario ai bassi per uscire bene dalle curve. Moto però bocciata dal passeggero per una serie di fastidiose vibrazioni alle pedane posteriori di cui erano afflitte tutti e due i modelli in prova.
Lascio per ultime le due gs, perchè avendone una in casa e avute tre in fila dal 2015 la conosco come le mie tasche, è la moto che assieme alla ducati ha raccolto i maggiori consensi (non il mio che ho scelto la Ducati) é una moto che nonostante la potenza strabordante come le altre due è una moto amichevole, facile da gestire, facile da portare, il sistema di sospensioni semiattive consente di avere una moto sempre pronta al variare del fondo stradale, solo in fuoristrada sui canali di scolo le sospensioni rispondono seccamente e la velocità raggiunte non possono essere a livello di Ducati e KTM. Quick shift ottimo e ben calibrato e una protezione dall'aria, sopratutto  nell'adventure, insuperabile.
Lascio per ultimo la gestione dell'evento che, nonostante la simpatia e disponibilità dei ragazzi che ci seguivano, è stata del tutto deficitaria dal punto di vista della sicurezza, entrare nei paesi con dosso e scarsa visibilità a 110 km all'ora, pezzi di strada da 70 all'ora affrontati a 140, nessun rispetto per sorpassi a linea continua, sorpassi a macchine e compagni perchè più lenti con chiusura della traiettoria e taglio della strada non fanno onore ad una rivista che deve/dovrebbe fare della sicurezza un dovere.
La giustificazione dell'apripista con "andavo veloce perchè ho visto che chi mi seguiva andava" non è propriamente un invito alla prudenza.
La conseguenza è stata di due cadute di cui una con un'ospedalizzato e ricovero in ospedale in elicottero  e una seconda con moto nel fosso e per fortuna nessuna conseguenza per il pilota. 
Il richiamo fatto da uno degli organizzatori a tutti di maggior attenzione e correttezza nel comportamento dopo la prima giornata è caduto bellamente nel vuoto nei giorni successivi e vi era anche da considerare che, al difuori di un ragazzo trentenne tutti gli altri partecipanti erano ben oltre la cinquantina. Evidentemente la possibilità di guidare moto non proprie senza alcun limite ha scatenato i peggiori istinti. 
Quindi, per concludere, interessante esperienza ma sicuramente meglio organizzati gli incontri Lissta :-).
Franco
 
Ringraziano per il messaggio: AsK

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
09/11/2021 23:49 - 09/11/2021 23:55 #24 da Gabor
Risposta da Gabor al topic honda nt 1100
Ottima recensione Franco. Ti chiedo solo un paio di precisazioni.
Parli della "Tiger 800", ma immagino fosse l'attuale 900, che dovrebbe aver pensionato l'800. Era la versione con il 21" anteriore, cioè la rally? La rally a me piace parecchio, ma Triumph è poco servita dalle mie parti. Dovrei andare a Pavia o nel mezzo delle Langhe, sempre a un'ora o più di strada /autostrada da casa.
Definisci la Guzzi V85 una "moto d'altri tempi". Pensa che appena l'ho provata io, da ex guzzista, ho immediatamente pensato:" finalmente una Guzzi moderna!" ;-) . Concordo comunque con la tua impressione.
Sul CRF1100: il parabrezza dell'adventure sport è un nonsenso. Appena l'ho provata, subito prima della pandemia, è stata la prima cosa che dissi alla riconsegna:" datemi un seghetto". Infatti sulla 2022, già in vendita, è stato ridimensionato. Sul quick-shift Honda, mi confermi quindi che funziona bene? In caso di un up-grade della mia mille attuale, per me sarebbe lotta tra DCT e quick-shift., ma resterei comunque sulla base, soprattutto per non salire troppo con il peso.
Devo però dire che mi sta salendo la scimmia per l'Aprilia (dove per inciso il quick-shift costa 200 euro, contro gli oltre 700 che fa pagare Honda).....
Ho poi letto anche circa il "vertice di classifica" ma non mi interessa più di tanto. Troppo in alto in tutto, per me!
ciao

PS: Pan America, è una H-D pensata  per, e collaudata sulle, strade USA. Niente di nuovo in casa H-D. In America sarebbe il massimo, ma la mia "interstate" è più probabile sia un tortuosa e trafficata  Aurelia o uno strettissimo passo appenninico.

Gabor - AL, 135.000 km su due transalp
Ultima Modifica 09/11/2021 23:55 da Gabor.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
09/11/2021 23:58 #25 da Gabor
Risposta da Gabor al topic honda nt 1100
PS2: sono curioso di sapere se "Motociclismo" nell'articolo che preparerà (dicembre?), sorvolerà sul dettaglio dell'incidente con ricovero volante.......

Gabor - AL, 135.000 km su due transalp

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10/11/2021 12:00 #26 da diws
Risposta da diws al topic honda nt 1100
Buongiorno Gabor, confermo che era il 900 rally (dopo un po non sai cosa prendi e cosa hai lasciato) con il 21 .
Ricordo che non mi è piaciuto il cruscotto (sopratutto il contagiri) ma la moto nel complesso è ottima.
Per i quickshift c'è stato un netto miglioramento nel funzionamento nel corso degli anni , a parte harley non ho trovato difficoltà nell'utilizzo in nessuna moto e lo ricordo ottimo nella adv honda.
Personalmente vedo la differenza tra i due solo in un utilizzo sportivo (maggior rapidità nello scalare con il dct) oppure in un utilizzo turistico come nella nuova nt 1100 o uso cittadino.
Personalmente, considerando che nel piacere dell'andare in moto ci sia anche il cambiare marcia uso pochissimo il quick-shift pur presente e ben funzionante nel gs.
L'adventure honda non mi piace anche per l'abnorme allargamento del serbatoio nella parte anteriore e l'utilizzo della 21 su una moto che fondamentalmente per i motociclisti "normali" resta una moto da strada con qualche divagazione sullo sterrato.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10/11/2021 12:28 #27 da Gabor
Risposta da Gabor al topic honda nt 1100
Mi sa tanto che la Harley non lo preveda proprio il quick-shift. Forse prendevi solo a calci il cambio. :-)

Gabor - AL, 135.000 km su due transalp

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10/11/2021 14:43 - 10/11/2021 14:44 #28 da paolo
Risposta da paolo al topic honda nt 1100
Gabor l'Aprilia da quanto si scopra giorno per giorno sembra davvero molto ben studiata (poi bisogna vedere come va davvero).
Anche a me Franco la Vstrom 1000 era piaciuta molto come telaio/ciclistica/freni mi aveva molto deluso il motore, ma sai che io non amo i motori dove coppia massima e potenza massima sono distanti e quella aveva la coppia massima a soli 4000 giri e la potenza altri 4000 giri dopo (a 8000). La 1050 invece leggo che l'hanno riportata su parametri più "umani" con potenza e coppia distanti 2500 giri, quindi deve essere molto più piacevole. La Vstrom sono davvero ottime moto comode e anche affidabili ma penalizzate dall'estetica, altrimenti ne venderebbero il triplo.
Le Triumph invece hanno delle finiture che mi piaciono molto tutto (o quasi) funzionale ma anche curato esteticamente.
Ultima Modifica 10/11/2021 14:44 da paolo.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
03/12/2021 19:08 - 03/12/2021 19:13 #29 da Gabor
Risposta da Gabor al topic honda nt 1100

diws post=5761 ha scritto: ................................
Lascio per ultimo la gestione dell'evento che, nonostante la simpatia e disponibilità dei ragazzi che ci seguivano, è stata del tutto deficitaria dal punto di vista della sicurezza.................................................
La conseguenza è stata di due cadute di cui una con un'ospedalizzato e ricovero in ospedale in elicottero  e una seconda con moto nel fosso e per fortuna nessuna conseguenza per il pilota. 
Il richiamo fatto da uno degli organizzatori a tutti di maggior attenzione e correttezza nel comportamento dopo la prima giornata è caduto bellamente nel vuoto .................Quindi, per concludere, interessante esperienza ma sicuramente meglio organizzati gli incontri Lissta :-).
Franco


 

Il giornale non ce l'ho ancora (da noi in genere arriva dopo 3 o 4 gg l'annuncio sul sito), ma ho visto in indice che c'è l'articolo relativo alla tua esperienza. Sono curioso di scoprire se verrà "omesso" il dettaglio dell'eliambulanza!
www.motociclismo.it/motociclismo-dicembre-2021-in-edicola-79831
PS: c'è anche la prova della NT1100 (visto che qui siamo sul "suo" topic)

Gabor - AL, 135.000 km su due transalp
Ultima Modifica 03/12/2021 19:13 da Gabor.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
07/12/2021 06:52 #30 da diws
Risposta da diws al topic honda nt 1100
L'ho ricevuto ieri, si parla solo dell'ottimo funzionamento della chiamata di emergenza ovviamente; -).

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
07/12/2021 10:11 #31 da Gabor
Risposta da Gabor al topic honda nt 1100
L'ho sfogliato stamattina, poi magari inizio a leggere in pausa pranzo (a onor del vero, il test del Tuareg l'ho già letto....troppo curioso!). Forse non ho fatto bene attenzione ma, nelle foto di gruppo, non ti ho visto; ti sei sempre defilato! Cercavo uno pelato....tanti pelati si, ma Franco no! :-)
ciao

Gabor - AL, 135.000 km su due transalp

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
07/12/2021 10:12 #32 da AsK
Risposta da AsK al topic honda nt 1100
Franco non è pelato ..... è diversamente pettinato


AsK (Verona)
SputOil '93

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
07/12/2021 10:43 #33 da diws
Risposta da diws al topic honda nt 1100
Pag 205 riquadro in alto, foto di gruppo Marina ed io siamo gli ultimi della fila. Sinceramente speravo di restare fuori dall'inquadratura .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.311 secondi