2004 - Incontro di Primavera - 23/25 Aprile

 

immagine

Report:
Donatello "Cobra" Pizzariello - Simone Rambaldi - Norberto "Norby" Rossi - Massimo "Max" Viale - gianni "Jimmy" Fontana - Alberto "Albe" Mariotti - Luciano "MadLux" Martorella - Marco "Marcelus" - Cristina "Cri" Cortese - Fulvio "Bradipo" Lamantea - Diego "Gnuttolo" Mazzeschi - Kedmanee "Ket" Savannaluke - Pietro "Pedrone" Lordi - Simone "El Perro" Sala - Marco "SkyBike" Verri  - Anna Maria "Sol" Ruggiero - Giorgio "Giorgione" Russo  Tiberio "Tibi" Boido - Luca Caraffi - Giammarco "Teorico" Giommi - Fabio "Dijetto" Perugini - Andrea "The King" Lottini

Foto:
Foto di Simone Rambaldi


Donatello "Cobra" Pizzariello

Quanta acqua!!!!!!, nebbia , neve, insomma un incontro di primavera col botto!
Quello di cinzia che ad un tornante fa come il papa e pensa di baciare la terra! speriamo che il ginocchio non peggiori.
bellissima esperienza da ripetere sicuramente e a breve vedrete alcune foto uplodate sul sito.

Cobra


Simone Rambaldi

Fantastico incontro ... impossibile riportarlo a parole i Marchigiani sono sempre i migliori...

Molto bello anche lo sterratino di oggi ...peccato che ce lo siamo gustato solo io ed Acme.

Saluti Simone e TA98 "Night Train" che battendo tutti sul tempo ha gia' online le foto


Norberto "Norby" Rossi

Finalmente a casa
Un grazie a tutti! ... peccato che noi liguri non abbiamo potuto vedere le "galline con i freni"!!!!!!!!!!!!! Sarà un'occasione per ritornare a visitare le vostre bellissime regioni!!
A presto
NORBY


Massimo "Max" Viale

Ciao a Tutti,

Vorrei ringraziare Nell'ordine:

Teorico, Dijetto e relative compagne per la simpatia la cordialità e la strepitosa Organizzazione dell'Incontro

Norby perchè senza il suo prezioso aiuto saremmo arrivati senza bagaglio

Marco Lupo per essersi sparato una marina di KM. in notturna per poter partecipare

Bludani (Daniela) la mia fidanzata che con grande spirito di adattamento si è fatta 1400 KM senza batter ciglio,

Dario Annalisa e ? per essere stati anche questa volta con noi,

tutti i partecipanti all'evento.

Che altro dire...........W la KTM!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ci vediamo l'Anno Prossimo.

Massimo (Giletti) (Orange Fury)


Gianni "Jimmy" Fontana

Eccomi di nuovo in ufficio :-(
Un altro incontro è passato.
Questa volta cortissimo. Gli impegni sono tanti e far conciliare tutto non è semplice.
Però la voglia di rivedere tanti amici sparsi un po' dappertutto è forte e così pur di partecipare decido di fare tutto in una giornata.
La notte è brevissima eppure il tempo non passa mai.
Vado a letto alle 01.20 (tutto già pronto e moto in ordine) ma non riesco a dormire.
I pensieri son già lontano da Roma.
L'appuntamento con Angelone è alle 5 di mattina.
Partiamo in orario con la strada completamente bagnata (è diluviato fino a poco prima).
Per strada in contriamo anche la nebbia e sulla Salaria ci accodiamo ad una sardomobile (l'unica in giro) ed al suo bel retronebbia.
Alle 06.30 incontriamo Bob (new entry).
La colazione è di rito ed aspettiamo l'arrivo del "cornettaro" (grazie Bob).
Ripartiamo ed è subito feeling nel gruppo.
Bob davanti, Angelone al centro ed io in coda.
Arriviamo a Nocera Umbra alle 08.50 appena in tempo per ripartire per il giro.
Rapidissimo saluto agli amici che riesco ad intravedere sotto al casco e via si parte!
Il giro è bellissimo ed il serpentone di moto è veramente suggestivo.
Norcia, Colfiorito, Castelluccio, Visso ed un sterrato veramente bello interrotto però dalla neve ancora presente.
Rapidamente arriva però la sera ed alle 19.30 dopo un saluto interminabile a tutti gli amici rivisti si riparte destinazione Roma.
Il tempo ci ha assistito è stata veramente una bellissima giornata.
Su cosiglio di Djetto percorro la Valnerina. Non me la ricordavo così bella. Curve e controcurve si
susseguono e la strada è completamente deserta.
La cascata delle Marmore di sera, illuminata, è veramente eccezionale.
Decido di non fare l'autostrada e percorro la Flaminia per godermi ancora un po' di curve, anche se comincio ad accusare la stanchezza.
Entro nel box alle 23.00 stanchissimo ma felice di tutto quanto è successo.
Il tachimetro segna 635 km percorsi. Ora però è ora di andare a nanna.
La TA? Eccezionale come sempre.
Nessun problema ed in tutto il viaggio i consumi si sono tenuti tra i 20 ed i 21.5 km al litro.
Buona notte a tutti.
Grazie ancora ai marchigiani eccezionali come sempre e l'organizzazione era perfetta.
Un saluto a tutti gli amici vecchi e nuovi ed arrivederci alla prossima avventura.

Jimmy
TA '94 viola/grigia Roma


Alberto "Albe" Mariotti

ciao a tutti quanti!!

l'incontro di primavera è stato per me il mio primo raduno (e anche il mio primo sterrato), il primo incontro con la lissta e quindi (finalmente!!)la prima occasione di dare un volto a dei nomi letti e riletti 1000 volte. spero che questo raduno sia solo l'inizio di una lunga serie di raduni in vostra compagnia.

grazie mille a fabio e teorico, alle loro mogli e a tutti quelli che hanno partecipato!

purtroppo ieri a causa della pioggia e dei 500 km da spararmi x tornare a casa ho dovuto lasciarvi prima. Per fortuna la pioggia è durata "solo" una 70ina di km ma quei km non sono stati piacevoli.
Cmq ero iniseme a fulvio, fog rider, e quindi il viaggio è andato alla grande. siamo andati piano anche a causa di un vento fortissimo e alle 16.15 ero a casa. un grazie mille anche a fog, davvero.

beh, ora ciao e spero di rivedervi tutti il prima possibile!!!

albe


Luciano "MadLux" Martorella

E anche questo stupendo raduno è arrivato al termine.
Non è bastata la pioggia, la nebbia e la neve che ha cominciato a scendere timida sul "Balcone delle Marche" per sminuire la bellezza dell'incontro.

Molti dei partecipanti abituali degli incontri LISSTA li ho cominciati a conoscere all'ITT dell'anno scorso, dopo un intenso mese di "scuola guida" su Transalp. Proprio all'ITT sono capitato nel gruppo dove uno sconosciuto che tutti chiamavano Dijetto imprimeva un ritmo infernale al giro. "Infernale" per me, all'epoca in cui impostavo le curve a botte di freno e il brecciolino sull'asfalto mi terrorizzava molto più dell'olio.
Lo stesso clacson di allora ha suonato per tutto il raduno a mo' di richiamo, due colpi brevi ripetuti "bi-bi" che riuscivano a ricomporre il caos di cinquanta moto e dei rispettivi cavalieri che "ogni volta che vedono un prato si sbracano rimanendo in mutande" [Dijetto, ricostruzione quasi fedele].

Fabio&Samy e Teorico&Bebi sono stati dei padroni di casa eccezionali, preparando tutto nei dettagli. Le stanze con vista corroborante, il "Mercante in Fiera" che ha tenuto sulle spine tutti, i posti stupendi dove lo sguardo spazia per chilometri e l'aria è diversa.

Ma a questo incontro l'attenzione di molti si è concentrata sulla presenza femminile, per cui il termine "zavorrina" è troppo sminuente.
Certo, ci saranno sempre donne che pianteranno le unghie nei fianchi del pilota, soprattutto se si è in due su uno sterrato bagnato a cavallo di una Futura RST, oppure che riusciranno a piegare di nuovo l'animo furioso e ribelle da tassellato facendo registrare a un KTM "solamente" un umile 60 km/h sul veloce sterratino.
La stessa Annalisa ha costretto Dario ad istituire la safety-car (non sembravano affatto dispiaciuti, però). E questo ha permesso di ospitatare compagne di viaggio spaventate da eventi sfortunati, o stanche di essere esposte all'insistente pioggia fredda della domenica.

Ma questa volta la percentuale delle motocicliste è impressionante.
Già si sentiva parlare in LISSTA di Cristina (Conselve PD CB 500 Lullaby, "zavorrina" di Matteo), e credo che ieri abbia passato tutti gli esami. L'ho controllata nel viaggio di ritorno per Livorno, per conto di un preoccupato Matteo, con apprensione sempre decrescente, mentre piegava con misurata tranquillità nelle dolci curve di Colle Val d'Elsa o sfilava con attenzione tra le colonne di auto ferme sul raccordo di Siena.
E che dire di Cinzia da Firenze in sella al suo GS 500, che si è rialzata subito dopo una caduta sui tornantini stretti bagnati che salivano verso Elcito, ed ha affrontato il viaggio di ritorno con un ginocchio dolorante e con uno strato di buste per l'immondizia sotto la giacca zuppa di pioggia. Non è mai stata zavorrina, e pian piano all'esuberanza si affiancherà la giusta esperienza.
E ancora, MarySol da Roma che fa scuola sul suo Transalp e non si fa smontare affatto dalle cadute da ferma. E, inoltre, son girate anche voci di una "zavorrina" su Transalp che ha fatto mangiare la polvere al relativo compagno (su Varadero) sullo sterrato.

Insomma, è ancora il caso di chiamarle "zavorrine"? :)

Un saluto speciale a (in ordine di apparizione, o quasi):
Ennio, a cui mi sono felicemente accodato dopo essermi perso su una mulattiera verso Gauldo Tadino, e che mi a tirato su il morale con un "Sto andando a culooo" urlato dal casco;
Fabio e Samy, Teo & Bebi, bravissimi e simpaticissimi;
Norby, con cui ci siamo divisi la pesantissima chiave dell'albergo e che mi ha avvicinato di un metro verso la Via del Sale con i suoi racconti;
Simone "NightTrain", che tra sterrati notturni e idee balzane di vacanze in quota, mi ha praticamente *iscritto* alla Via del Sale :)
Pedro e Barbone, i "terroni" finti emiliani;
Ket & Kat, al primo incontro e reduci di un bello spavento, ma con lo spirito giusto;
Cobra, Francesco e Vincenzo, compagni di "regione", tutti al primo incontro (Gnuttolo&Gnuttolina siete già veterani, vero? :));
i simpaticissimi TA-Romani che mi hanno invitato ad un inamovibile birra-day;
Tibito, di cui ho finalmente potuto ammirare la bellissima Truzzalp, di cui forse un giorno copierò qualcosa;
Matteo & Cristina, che però non riesco proprio a ricordare qual'è stato il primo evento in cui ci siamo presentati (sarà stato il Cimone?);
Cinzia, che sfida la pioggia con grande forza di volontà (anche troppa!!), e che mi dispiace non aver salutato alla fine del viaggio;
e tutti gli altri, che fa sempre piacere rivedere, e che causano i miei primi sintomi di "mal di Crociera" (avete presente la famosa pubblcità dove si piange al ricordo?) quando c'è da fare i saluti: i lucciconi agli occhi di Fabio erano veramente contagiosi.

Un grande saluto a tutti, sempre con le dita a V.

Luciano PISA


Marco "Marcelus"

Son un neo-iscritto e volevo fare la mia presentazione in Lissta nazionale.
Oggi dopo quasi 1000 km percorsi sulla TA sono risalito in macchina e per quanto aprissi i finestrini non provavo la stessa sensazione del vento che fischia sempre di più tra le fessure del casco!
Sono stati tre giorni faticosi ma allo stesso tempo emozionanti!
Sto parlando dell'incontro di primavera,un "serpentone"lunghissimo di TA che si arrampicava tra i tornanti umbro/marchigiani e per esser la mia prima uscita in moto di gruppo devo dire che mi sono divertito e pure tanto!!!
A parte un piccolo particolare,riguardante l'organizzazione:non so di preciso se non è stato comunicato il mio nome o se non è stato recepito,resta il fatto che il mio cartellino identificativo diceva: ZAVORRINO di artemide.
ZAVORRINO??? zavorrino a chi?
Scherzi a parte ho conosciuto molta gente simpatica e degli organizzatori che sapevano il fatto loro, i quali sono riusciti a mandare tutto per il verso giusto.Purtroppo non sono riusciti a contattare chi si occupava dei fenomeni atmosferici...;););)
Che dire più...un grazie a tutti e arrivederci al prossimo incontro.

Marco/marcelus_80


Cristina "Cri" Cortese

indimenticabile, come tutti gli altri incontri lissta, ma in modo particolare per tanti motivi: perchè era il mio primo incontro in moto e non solo da zavorrina, perchè ho guidato per la prima volta con una pioggia battente, perchè ho affrontato anche il mio primo, anche se breve e non impegnativo, "sterrato" e perchè era la prima volta che percorrevo così tanti km in moto tutti in una volta. Non solo. Indimenticabile perchè le amicizie si rinforzano sempre di più, perchè quando vedo il lungo serpentone dei TA che si snoda lungo strade immerse in paesaggi mozzafiato mi sento profondamente viva e felice... e non conta il freddo, non conta la pioggia o la stanchezza... i tempi bui, i momenti tristi mi sembrano così lontani quando sono in sella a lullaby o a silfur accodata ad altre 50 moto, con persone prese dalla mia stessa profonda passione...
GRAZIE! a tutti i partecipanti, senza far nomi, perchè l'incontro non sarebbe stato lo stesso se non ci fosse stati tutti voi!
Mi è d'obbligo,però, un ringraziamento particolare a:
teorico che in coda alla fila mi ha sorvegliato con pazienza lungo il bagnato giro di domenica 25 e a dijetto che premuroso fermava la fila per aspettare trepidante il mio lento arrivo;
gli organizzatori, per la splendida (ma era scontato!) organizzazione (peccato per l'illusione della vincita al mercante in fiera!!!!!);
luciano che mi ha dolcemente e pazientemente scortato fino a casa nel viaggio di ritorno presenziando e sorvegliando discreto ogni mia manovra;
dario e analaisa che hanno voluto condividere con noi, anche se in sardomobile - safety car, la loro immensa gioia per il prossimo arrivo di...alessio?;
teo, il mio amorevole angelo custode... è merito tuo (memore delle paure dell'esame di guida -tu sai a cosa mi riferisco!-) se ora sono così tremendamente felice... solo mi dispiace che le nostre strade ieri non siano potuto essere le stesse....
GRAZIE a tutti! per gli incoraggiamenti e i sinceri complimenti. non potete nemmeno immaginare la soddisfazione che ho provato nel giungere a casa, stanca, bagnata e provata ieri sera verso le 23...
Ce l'avevo fatta!!! ce l'ho fatta! la felicità è al colmo e non so come esprilmerla... mi sento viva!!
e questo è solo l'inizio perchè l'amore per la moto cresce ogni giorno di più e cresce la voglia di percorrere ancora, al più presto, nuove ed emozionanti strade insieme ad amici fidati...
un enorme immenso saluto a tutti!

buona strada!

cri cb500 lullaby


Fulvio "Bradipo" Lamantea

Eh si'..purtroppo il buon umore per delle splendide giornate passate in compagnia della lissta mi è scomparso stamattina dopo una visitina dal meccanico. Comunque è sempre bello visitare ogni volta un pezzo d'Italia nascosta ai piu' e riscoprire un po' quelle che sono i modi di vivere e le tradizioni di questo paese.I ringraziamenti a quanti si prodigano sempre sono il minimo,ma anche a quanti hanno partecipato rendendo sempre ogni incontro un bellissimo ricordo

Fulvio& BlueSpirit XL600V


Diego "Gnuttolo" Mazzeschi

Stamani quando sono tornato a lavoro non ci potevo credere:erano passate solo poche ore da quella bellissima esperienza che si chiama incontro di Primavera.
Bellissima x diversi motivi:il piacere di rivedere gli amici,quello di farsene di nuovi,e l'organizzazione, che nonostante nella giornata della domenica il tempo ce l'abbia messa proprio tutta. Vedi:acqua,vento,nevischio,e nebbia) x rovinarci il divertimento si è rivelata perfetta...colgo quì l'occasione per ringraziare di nuovo l'organizzatori nonchè amici Dijetto e Teorico e relative mogli: GRAZIE DI TUTTO :-).

Slamp Diego e Roby Caponord 03 Cortona Ar


Kedmanee "Ket" Savannaluke 

che dire....solo grazie ? no sarebbe troppo poco!.il nostro primo incontro è stato per noi un'esperienza bellissima , quando ci siamo iscritti abbiamo pensato a un'avventura incerta e piena di dubbi....ma appena arrivati l'avventura e'diventata una Favola con tutti i suoi risvolti.....Salutiamo tutti ma proprio tutti..anche coloro che nn hanno potutto partecipare ma che sicuramente avremmo occasione di conoscere con altri incontri lissta..!!!!

Grazie!!!!
ciao
Ket Catia


Pietro "Pedrone" Lordi

E' stato bello rivedere tutti i vecchi listaroli e conoscerne di nuovi al Primavera.
Complimenti ai marchigiani per l'organizzazione e un arrivederci al prossimo incontro.

Un avvertimento a quanti in futuro faranno fare al barbone l'apripista.
Il suo gps sta per GranPataccaSatellitare ...diffidate gente diffidate :-))

Lamps,

Pedrone - Imola


Simone "El Perro" Sala

Anche quest'anno si è concluso l'incontro di Primavera, un'esperienza magnifica....
In soli tre giorni abbiamo provato un sacco di sensazioni stupende: posti magnifici, amicizia, solidarietà tra motociclisti, abbuffate strepitose, il nostro primo sterrato in due con la TA, nuove conoscenze, acqua/neve/freddo a cercare di ostacolare le ultime ore di questo incontro.

Grazie a tutti, specialmente agli organizzatori !

Ora ci guardiamo un po' le foto in attesa di un nuovo incontro.

El Perro & Nadia


Marco "SkyBike" Verri

Lo so arrivo ultimo, ma ieri mi sono preso un giorno di riposo e io sono collegato alla Lissta solo dal lavoro...
Anche io mi unisco ai ringraziamenti agli organizzatori, con la motivazione aggiuntiva di qualche premiuccio raccolto sicuramente come riconoscimento all'unica taista arrivata in cima allo sterrato (tralascio per mero orgoglio maschilista la descrizione del distacco da me rimediato nell'occasione)...
Ora che dire, saltiamo il piadina e poi.. vedremo, sicuramente la voglia di ritrovarsi è tanta. Un grazie infinito anche ai compagni di viaggio sia dell'andata che del ritorno che hanno reso più divertenti i 1000Km di autostrada da fare per arrivare e tornare dall'Umbria.
A presto e saluti a tutti da Marco & Syl


Anna Maria "Sol" Ruggiero

Anch'io desidero unirmi al coro di ringraziamenti per il bellissimo incontro.
Grazie mille agli organizzatori e a tutti i presenti! Spero di poter rivedervi presto, molto presto!

Un beso para todos!

SOL

P.S. Mi dispiace deludere i miei "fans" - vedi Artemide & Co - che forse si aspettavano un report "lunghetto" da parte mia... Infatti, l'avevo scritto, raccontando soprattutto il nostro rientro verso la capitale pieno di colpi di scena... Purtroppo, quando oramai ero giunta quasi alla fine, voilà!, il tutto è andato perso... Deglutito da questo bastardo PC che ogni tanto mi fa dei brutti scherzetti... Ci sono rimasta malissimo perchè mi ero davvero impegnata a scrivere qualcosa di divertente... Era venuto fuori carino... Too bad, come si dice in inglese... Next time andrà meglio e, comunque, ciò che conta è l'intenzione... Mi consolo così... Otro besito...;o)


Giorgio "Giorgione" Russo

Vorrei iniziare con i rigorosi e dovuti ringraziamenti alle dolci Beby e Samy..:O))) poi ai burberi ma buoni Fabio e Teo ed infine lo staffettista Ennio.
GRAZIE...GRAZIE...per tutto quello che siete riusciti a fare ed a trasmetterci :O)))))))))))
Cominciamo quindi con il reportino lunghetto :O)
L'appuntamento per noi romani è al distributore di corso francia alle 15.30 ma come al solito la partenza slitta a causa dei ritardatari :O)))
C'è chi nell'attesa ne approfitta per pranzare e chi per scherzare e ridere con le facce nuove.
Immancabile infine la foto di rito prima della partenza e congratulazioni a Nonno Charlie che finalmente grazie alla sella ribassata riesce a toccare terra con un piede :ODDDDD
Finalmente alle 16.40 la colonna di 9 moto ( Charlie,Mary Sol,Rita e Marco, Fabrizio,Livio e Paola,Emilio,Milko,io,ed infine la nostra scopetta Fabio e Rossella) si muove.
Lungo la strada poi raccogliamo Logan e Rosy,Mario red tor da Caserta ,Ciro da Napoli ed infine Fulvio e Cristiana :O)).
Dopo buona parte di strada percorsa sotto la pioggia finalmente dalle parti di Spoleto smette di piovere ma il gruppo a causa incomprensioni "si perde" milko,me e Fabio rimasti indietro a causa del traffico locale.
La strada continua e con grande sorpresa e gioia ci lasciamo alle spalle il brutto tempo ed incontriamo un dolce sole tiepido che ci asciuga anche :O)
Al bivio per Nocera umbra incontriamo casualmente prima i simpatici gnuttoli e poi dopo alcuni km i reali Lottini.
L'aria Lissta comincia già a farsi sentire :O)))
Arriviamo giusto in tempo per l'antipasto..tutti infatti sono a tavola a mangiare e bere :O))
Finalmente si rivedono quelle belle vecchie facce di amici e così cominciano gli immancabili saluti..abbracci...baci...battute con le vecchie amicizie e poi i saluti e le presentazioni con i nuovi,almeno per me,lisstaioli :O))))
Dopo cena ci si sistema in camera..doccia rilassante..e si scende giù a stare in compagnia ed a scherzare ed a festeggiare il santo birradì romano sino a tardi ;O))))) ( Grazie ancora fabio tranzarpe :O))) )
Intorno alla mezzanotte arriva anche il Lupo da Genova.
Prima di andare a dormire guardo il cielo e vedo per fortuna le stelle e penso:domani sarà una bella giornata...fiuuuuu !!! :O)))
La notte passa un po’ insonne soprattutto per il povero charlie che dorme con me ed emilio.Inutili son stati i cerotti per il naso portati dietro ed il balsamo di tigre =:-OO,datomi da dario freccia alias il Postino,perché io ed emilio organizziamo un concertino notturno :O((((
Al mattino dopo una ricca colazione cominciamo a far scaldare i motori e sul viso di tutti vedi l'allegria..la spensieratezza e la felicità di essere lì..di essere in tanti..di essere tra amici :O)))
A noi si aggiungono poi da roma anche Jimmy..Angelone..e Bob partiti al mattino presto.
Simbaz purtroppo non è riuscito invece a raggiungerci :O((
Solito strombazzare di clacson alla partenza e via..il serpentone di 51 moto si muove :O)come direbbe sor shumacher..uno spettacolo :ODDDDD
Il giro organizzato è veramente bello e variegato:curve strette e veloci..asfalto con brecciolino e pulito attraverso le belle campagne e montagne umbre :O)))
Alla prima sosta si arriva nella piazza principale di Norcia dove i bravi organizzatori avevano stipulato una convenzione con due simpatici pizzicagnoli :O)°°°
Sarà un via vai continuo,soprattutto del sottoscritto :ODDDD ,di assaggini di salami vari locali,di ciauscolo,di pecorino e di ricotta salata.
Non vi dico che bontà :O)))))))))))))
Alle 11.30 si riparte e si comincia poi a salire in direzione dei monti sibillini e del parco nazionale che porta il loro nome.
Cosa dire se non :stupendo. Stupende le strade e stupendo il panorama che pian piano si svelava davanti ai nostri occhi con le montagne ancora innevate e poi sotto di noi con l'altopiano di costelluccio.
Immancabili le soste panoramiche e le foto di gruppo :O)))
Poi tutti alla volta del ristorante che ci aspettava con delle gustosissime lenticchie locali e tante altre prelibatezze.Bob mi sa che esagera un po’ ed alla fine la sedia sotto di lui fa crack....ebbene sì,la sedia non lo regge più e si spezza :ODDDDDDDDDD
Prima di ripartire degusto in compagnia un ottimo amaro al tartufo,si saluta Pedro che rientra ad Imola :O((( ,e poi via in direzione di Visso...poi del santuario di Macerato dove abbiamo il tempo di digerire..di prendere un po’ di sole..e dove il lupo sistema la batteria e così non dovrà più farla ripartire a spinta :O))))
Da lì ci dirigiamo alla volta di Fiastra dove il gruppetto guidato dal buon Teorico "si perde" ma provvidenzialmente ci riporta sulla corretta via il "Max te svernicio" passato in macchina per un saluto :O))))
Da Fiastra imbocchiamo uno sterrato meraviglioso che ci porta su..su.. e sempre più su fin dove c'è ancora la neve che blocca il passaggio.Ci si ferma per sostare e godere del paesaggio e dell'aria fresca. Poi si scende nuovamente verso Fiastra :O)
Grazie cmq a Teorico che ha avuto la pazienza di aspettare anche la mia discesa ;O))))
Poi da lì cominccia la strada per il rientro verso casa caratterizzata da belle curve veloci intramezzate dalla sosta dal benzinaio in cui Jimmy ci lascia per rientrare a Roma :O(((.
Alle 19.40 siam nuovamente in albergo.
Giusto il tempo di oleare la catena...farsi una doccia e via tutti a cenare :O)°°°° A cena regna l'allegria...a tutti i tavoli non si fa altro che ridere e scherzare,rivivere il giro appena fatto tra un boccone ed un buon bicchiere di vino. A noi si aggiunge poi anche Cinzia di Firenze arrivata con un gs 500.
Dopo la cena tutti a giocare ed a vincere ricchi premi alla lotteria organizzata dagli efficientissimi padroni da casa che prima però hanno voluto festeggiare la presenza di dario il postino ed annalaisa e di....:O)))))) con 2 simpatiche torte su cui vi era rispettivamente scritto : "La lissta ringrazia" e poi "il postino" :ODDDDDD
Ma il postino non suona sempre 2 volte????? Staremo a vedere :O)))))) La serata è stata caratterizzata da tantissimi premi che andavano dalle facce di casco e i sottocasco invernali della tucano..delle bottiglie di vino..due borse serbatoio della famsa ( una l'ho vinta io :O)))))))))))))))) )..un coprimoto...un bauletto con relativa piastra,uno zainetto,un paramotore della givi,un kit catena corona e pignone per un Ta 600 ( a proposito ma che modello era…una
did..originale…con o senza gli o-ring ;ODDDDD ) ..una promessa omologazione per un 130 da parte dei gianduia :O))))))))))
Quasi tutti hanno così potuto vincere qualcosa :o))) La serata ormai era finita e siamo tutti stanchi e contenti,soprattutto i fortunati vincitori :O))))))) e a cullare la nostra notte vi sarà la pioggia che pian piano continua scendere già dalle 22.00.
Siam tutti stanchi,me compreso,e così stavolta decido di non svegliare nessuno nelle varie camere durante la notte :O))))
Pensate che addirittura c’è stato qualcuno che non voleva dirmi in quale camera dormiva temendo il mio arrivo notturno :ODDDDDDD
Carlo fatta ormai l’esperienza della notte precedente decide di passare ad altro letto,ma in stanza diversa :O)))) Al risveglio la pioggia purtroppo non aveva deciso di smettere :O(((
Sistemati i bagagli e messi i bauletti sulle moto cominciano i saluti a chi purtroppo deve rientrare a casa :O((((
E’ sempre brutto fare i saluti,ci si consola sapendo che presto ci si rivedrà sulle strade o sul web :O)
Il giro della domenica comincia e naturalmente si tien conto della strada bagnata.Una volta fermati al distributore ci si accorge che mancano alcuni che per sbaglio all’uscita dall’albergo avevano seguito un altro gruppo di motociclisti.
Si prova con il telefonino a chiamarli ma niente. Eravamo cqm abbastanza tranquilli perché con loro vi era Ennio,in fondo padrone di casa :O)))
Ad un certo punto infatti eccoli arrivare guidati dall’impareggiabile Ennio.
Proseguiamo tutti finalmente sino al punto di altri saluti:Matteo con l’africona,marco e syl rientrano in quel di Milano ,mentre Alessandro di latina che decide di andare al mare a prendere un po’ più di acqua ;ODDDD
Ancora sotto la pioggia ci dirigiamo attraverso delle piccole stradine tortuose ad Elcito :Il paese con le galline con i freni in cui vivono solamente tre donne anziane.Se volete quindi crearvi un vostro piccolo feudo non vi resta che farvi avanti e corteggiare uyqetse tre dolci donzelle…
Il paesaggio è però rovinato dalle nuvole basse :O((( Si riparte poi verso Cingoli e la sua balconata ancora sotto la pioggia e con le visiere alzate perché perennemente appannate e con una discreta temperatura,anche tra i 2 ed i 6 gradi.
Arrivati a Cingoli,ritroviamo con sorpresa Ket e Cat che si eran persi ed avevan deciso di raggiungerci direttamente a Cingoli :O)
Tutti ammiriamo il paesaggio di tre province marchigiane su quattro con sullo sfondo il mare e sulla nostra testa ancora le nuvole cariche di pioggia. :ODDD
Lasciata Cingoli ed affamati come lupi arriviamo al ristorante dove,salutato Charlie che rientra a Roma, troviamo riparo dalla pioggia al caldo con sotto i denti un pasto da incorniciare :O)°.Il gruppetto romano rimasto aveva deciso di ripartire subito dopo il pranzo,si pensava per le 15.30,ma il mal di lissta ci ha colpito e così siam partiti alle 16.30 :O)))
Fatti così gli immnacabili saluti siamo ripartiti alla volta di Roma in compagnia di Mascotte che si fermerà qui si a venerdì :O))))
Nel rientro per fortuna la pioggia l’abbiam trovata solo a roma (sembrava quasi inverno per i colori che la città presentava all’arrivo ) ma in alcuni punti ci hanno fatto compagnia delle belle folate di vento laterale :O(((
Chiudo il reporetino facendo i complimenti a Cristina e Cinzia che hanno sfidato la pioggia per stare con noi e ringraziando gli organizzatori,dario e annalaisa per essere stati presenti,e TUTTI coloro che son intervenuti dai gianduiotti,ai liguri passando per lombardi..buffi veneti ..emiliani e romagnoli per non far torto a nessuno,toscani,campani ed infine romani e laziali ( per la par condicio ).
GRAZIE…GRAZIE per questi tre splendidi giorni e per la borsa serbatoio ;ODDDDDDDD.
Chiudo solo proponendo un bell’applauso e mezzo per tutti voi ;O))))

Lampssssssss

Giorgione e Piccolina 2001 ( Roma )


Tiberio "tibi" Boido

A qualcuno non sembrera' vero che me le tolgo con poche parole e non ne faccio un report da un paio di pagine... ma sono cotto dal lavoro e mi limito (essendo un lavoratore a singhiozzo quando mi capita di lavorare mi stanco presto... eh eh).
Dico solo che e' la terza edizione che mi faccio e ogni volta sembra la prima, perche' la scelta di alberghi, pranzi, scenari e strade e' sempre diversa e questo ne fa un incontro immancabile.
Un sacco di facce nuove e lo spirito cazzaro di sempre. Famiglia allargata a modelli e "infiltrati" vari, ma con lo stesso scopo. Girare come trottole, mangiare bere, girare bere mangiare e cosi' via all'infinito. I piu' "cotti" alla fine, come sempre sono gli organizzatori, e chi non ha mai organizzato uno dei nostri incontri non puo' rendersi conto del culo che ci si tira (per usare un sottile eufemismo).
Bravi!!! Come sempre bravi e.. brave.. ovviamente. 
Che dire.. mi sono divertito come sempre, io e Marco abbiamo tentato di tenere alto il nome dei gianduja.. non risparmiandoci ogni forma di scemata. Un solo appunto. Qualcuno di cui non faccio nomi, ma con gli occhi a mandorla mi ha dato del LEI!!!!
Ora... non ho voluto scatenare un caso diplomatico con l'Est Asiatico, pero' sappiate che nonostante fosse arrossito e cercasse di balbettare che gli era sfuggito in un impeto di estrema educazione e reverenza, l'ho minacciato di pratiche sessuali sul posto, molto poco ortodosse. Pensate che alla frase rivoltami usando il LEI persino il teutonico e semprefreddo Sacha si e' ribaltato dalle risate... il che e' tutto dire.
Aggiungo che la vista della truzzalp ha lasciato perplessi diversi partecipanti, anche per il fatto che da Firenze in giu' non conoscevano il significato della parola truzzo. Poi mi hanno visto e sentito.. e hanno capito.
Miiiiiiiiiiiiiiiiii..... alla prossima!

tiberio-truzzalp-torino


Luca Caraffi

Dopo i vari report letti, non vorremmo ripeterci, quindi sinteticamente diciamo:
GRAZIE ALLA LISSTA per lo stupendo weekend passato in posti fantastici assieme ad AMICI vecchi e nuovi.
GRAZIE LISSTA

Luca & Cristina
Scandiano(RE)
TA02Blu


Giammarco "Teorico" Giommi

A volte le prospettive cambiano...... Un anno sei li' a guidare il gruppo tutto preso tra il ricordarti le strade gia' percorse, mantenere un'andatura giusta ne' troppo veloce, ne' troppo lenta, controllare tramite la tua compagna che le moto siano tutte li', che nessuno sia rimasto troppo indietro da sbagliare un incrocio, ed un altro ti trovi in fondo al gruppo, figura rassicurante per molti ma incerto protagonista per te stesso. Sei dietro, una fila interminabile di moto sale tra tornanti che si inerpicano in una natura rigogliosa, o tra paesini appena accennati, tra mura inesorabilmente intaccate da terribili eventi naturali.... Sei ultimo, godi di una andatura lenta ma piacevole, tra i borbottii di un motore che gira piano senza sussulti, quasi a cullare le sensazioni e le emozioni che la natura, gli amici, le moto ti regalano in un contorno quasi surreale. Sei li' ultimo a lanciare uno sguardo rassicurante a chi e' partito un po' in ritardo, a chi ha avuto qualche problema, a chi non ritrova piu' la strada... Sei l'ultimo ma forse il primo a preoccuparti. E allora riempi un bauletto di ogni ben di dio motociclistico.....Fast, leve smontagomme, attrezzi di ogni tipo, camere d'aria; sai che non puoi sbagliare. Sei l'ultimo e devi saper aiutare gli altri.
Li davanti ci sono Fabio e Samantha, i due nostri amici e compagni di avventura. Non si e' mai discusso su chi dovesse condurre il gruppo. Erano loro. Glielo dovevamo. Un destino beffardo e crudele li aveva privati l'anno prima del piacere di "essere protagonisti". Protagonisti lo sono stati.
Perfetti, inappuntabili, precisi, anche quando i timori e le preoccupazioni facevano perdere qualche ora di sonno.
In mezzo....Tutti......Una moltitudine di Transalp e non solo, amici vecchi e nuovi che si stupiscono insieme a te delle bellezze della natura, di uno sterrato da percorrere a cento all'ora e di un panorama da guardare per mezza giornata..... Ti stupisci di vedere una moto da cento cavalli ferma davanti a dei fiorellini solo per fotografare un attimo di vita e in quel momento ringrazi chi ti ha dato la possibilita' nella vita di avere tutto, la liberta', gli amici, l'amore e la natura....... quella stessa natura che il giorno dopo ti fiacchera' le gambe, ti intorpidira' le mani, ti bagnera' dalla testa ai piedi, ti rendera' ogni minuto della tua strada cosi' difficile che in alcuni momenti penserai "ma chi me lo ha fatto fare........" Ma noi motociclisti sappiamo chi ce lo ha fatto fare.... ce lo ha fatto fare la liberta', gli amici, l'amore e la natura....
Noi viviamo per questo e speriamo di non cambiare mai.

Teorico & Bebi & XL600V neranera @ home

Immagino che questo "report" sembrera' un po' sgangherato a molti di voi, ma talvolta e' meglio far parlare il cuore piu' che la ragione. Vorrei ringraziare a questo punto tutto i protagonisti di questo incontro, partendo dal primo, il piu' importante e del quale (almeno io) non ringrazio mai abbastanza l'operato. Parlo di quello lassu' ai piani alti. Quello che ci ha mandato una splendida giornata del sabato, una terribile giornata di domenica ma che, soprattutto, ha vegliato su di noi permettendoci di tornare incolumi alle nostre case. Un plauso per lui per un paio di interventi in "zona Cesarini" che ci hanno permesso di salutarci tutti con il sorriso sulle labbra.
Un grazie ai nostri amici Fabio e Samantha per aver condiviso gioie, dolori, preoccupazioni, programmi, progetti, ricognizioni, pranzi, cene, strizze di culo e quant'altro necessario alla realizzazione dell'incontro di Primavera.
Un grazie ancora a Fabio per la sua ENORME disponibilita' per la gestione della maggior parte delle incombenze dell'incontro, in particolar modo iscrizioni, contatti con ristoranti e struttura ricettiva, permessi per ingressi e sosta in ZTL a Norcia e per il posto reso disponibile sul balcone delle Marche a Cingoli nonche' per la "trattativa" per gli assaggi offerti a Norcia.
Un grazie ad Ennio (che purtroppo non ci legge) che ci ha aiutato nella gestione del gruppo e per la grande disponibilita' e simpatia che riesce sempre a trasmettere a tutti.
Un grazie agli sponsor dell'incontro ovvero GIVI, FAMSA, TUCANO URBANO, COVERCAR e SPIDI per la fornitura GRATUITA di alcuni loro prodotti che ci hanno permesso di allestire un goliardico concorso con circa 50 premi.
Un grazie alla ZIA DI FABIO che si e' prodigata per farci avere oltre 20 bottiglie di vino sempre come premi per il dopocena. 
Due grazie alla Honda, uno perche' ha inventato la Transalp :-))) ed il secondo perche' ci ha fornito un trittico per i premi del nostro concorso.
Mille grazie a tutti voi perche' e' delle vostre voci, dei vostri volti, dei vostri baci, dei vostri abbracci che noi tutti abbiamo bisogno. Alla prossima!!!!!!!!!!!


Fabio "Dijetto" Perugini

Mi arrogo il diritto di definirla Amicizia; solo con un Amico e' possibile organizzare per tre mesi un Incontro senza MAI neppure una piccolissima discussione, sempre d'accordo su tutto, con una ripartizione dei compiti tacita, perche' dirla non sarebbe occorso, un Amico con il quale non serve neanche parlare, col quale con uno sguardo prendiamo decisioni al volo anche durante il ritmo frenetico dell'Incontro, con il quale leggendoci negli occhi capiamo quanta gioia i partecipanti ci stanno dando.
E' grazie a Giammarco e alla sua MAGISTRALE gestione degli sponsor se quasi tutti sono ripartiti con almeno un premio ed e' grazie a lui se il sottoscritto quest'anno ha provato la gioia immensa di condurre un serpentone di 2 km di moto.
Vedere dagli specchietti, lungo il rettilineo di Castelluccio una fila infinita di ordinate moto, e' un'esplosione di gioia, di soddisfazione, quasi di grandezza perche' sai che una piccolissima parte del merito per quell'evento e' tua.
Un GRAZIE enorme a Samy e Bebi due compagne fantastiche che hanno lo stesso merito di Giammarco e mio nell'organizzazione, sempre disponibili, sempre allegre e anche loro tese come noi che tutto andasse bene.
Un GRAZIE a Ennio, che seppur avvisato all'ultimo momento di quale sarebbe stato il suo compito, in pochi minuti era li' pronto colla pettorina gialla a svolgerlo nel migliori dei modi; oramai possiamo definirlo il 'Quinto gatto marchigiano'.
Un GRAZIE a Cristina Cortese perche' ha saputo commuovermi, prima, durante e dopo l'Incontro; dalla sua telefonata che chiedeva lumi e consigli per affrontare il viaggio da Livorno, a vederla domenica con il freddo, la pioggia e la neve, li' appollaiata sulla sua Lullaby, con la fierezza e la consapevolezza di essere una motociclista alla sua bellissima e-mail nella quale ha condiviso la sua gioia di 'sentirsi viva'.
Un GRAZIE a Cinzia col suo GS, una motociclista grande come pochi di noi, che dopo la caduta aveva gia' il sorriso, che nonostante fosse zuppa e con un ginocchio dolorante, ha preso due sacchi dell'immondizia, e allegra come sempre ha rinforcato la sua suzuki ed e' ripartita come se nulla fosse accaduto.
Un GRAZIE a Annalisa, che dandoci prova della sua Amicizia e nonostante sia all'ottavo mese di gravidanza ha voluto essere con noi.
Un GRAZIE a Dario, perche' so quanto e' triste vedere tutte quelle moto pronte alla partenza, ma nonostante questo voler esserci.
Un GRAZIE a Tiberio, che ancora una volta si e' dimostrato quel gran 'signore' che e' ... e non mi riferisco all'eta', ma a una grandezza d'animo.
Un GRAZIE a Ket&Catia, due giovanissimi, alle primissime armi, ma che nonostante l'aver sfiorato l'incidente ed essersi persi domenica, al pranzo erano li' allegri e spensierati come il venerdi'.
Un GRAZIE a ragazzi come Luciano e Sascha che senza mai essere alla ricerca del centro dell'attenzione, li vedi li' al tuo incontro col sorriso e con quel loro modo di esprimerti amicizia cosi' semplice.
Un GRAZIE a quegli amici fraterni ai quali ho dedicato pochissimo tempo nei tre giorni.
Un GRAZIE a tutti i partecipanti perche' senza di loro nulla sarebbe stato cosi' bello, cosi' emozionante.
Un GRAZIE ad Elio, il Boss, perche' quel giorno di 4 anni fa ha deciso di creare questa famiglia chiamata Lissta.
Un GRAZIE al buon Dio, che ha fatto si' che nulla di veramente brutto sia accaduto.

.... quante prove di amicizia in pochi giorni, quante emozioni ...

mi avete commosso, lo ammetto.

Dijetto


Andrea "The King" Lottini

Cari amici Listaioli
Tanti hanno voluto renderci partecipi dei pensieri ed emozioni suscitati dal bel giro organizzato dai nostri amici Teorico e Dijetto.
Tanti si sono sentiti di esprimere la loro contentezza perche' magari era la prima volta che erano coinvolti in un incontro tra gente in moto. 
Tutti hanno sentito il bisogno di ringraziare questo pugno di uomini e donne che si sono fatti carico del lavoro di ricerca dei luoghi e dei percorsi, che hanno accolto 80 persone ed hanno provveduto ad alloggiarle e perfino intrattenerle nella serata del sabato.
Questi ragazzi si erano presi una bella responsabilita' e ce l'hanno fatta.
Non che ci aspettassimo qualcosa di meno: li conoscevamo e sapevamo a chi ci eravamo affidati.
Ma rimane lo stupore, sia per i luoghi dai quali ci hanno fatto passare sia per la simpatia che si instaura in questi ritrovi.
Grazie ragazzi marchigiani. Vi vogliamo bene.

Andrea Lottini MI