2001 - Chianti - 28 ottobre

 

 

Ben Reilly - Marco Cipri alias 'Papera di Gomma' - Carlo Alberto e Signora - Gianni Rondolini - Cinzia e Ciccisaur - Lorenzo e Elisa - Fabio Perugini alias 'Dijetto'



Ben Reilly

Ciao,
siamo a casa.. distrutti ma felici. Una bellisima giornata..il pranzo
ottimo....la compagnia pure.
Ad un certo punto poi.. sono diventato zavorro del papero:
essendo sorta una discussione tecnica la papera mi ha voluto
mostrare il suo stile di guida. Per cui Simbaz., Fulvio e zavorrina
ad un certo punto hanno visto Elisa passare in moto da sola e io e
papera che schizzavamo sulla papermoto. Che facce che hanno
fatto!!! :))
lampeggi
Ma quando lo organizziamo un incontro piu' giu'?
Romani sveglia !!!!!!

Ben Reilly - Napoli, Roma, Viterbo.


Marco Cipri alias 'Papera di Gomma'

Ieri in quel del chianti..... non ci crederete ma ho conosciuto un
essere IMPOSSIBILE...
solcava l'asfalto su un nero destriero identico al mio..... se non che
aveva il paramotore della honda (belli, MOLTO belli..... mi sà che me
li fò!)
insomma, lo strano essere era zavorrato e portava al collo i colori
della squadra della mia città.... (chi mi conosce sà che sono
calcisticamente ateo ma sono anche un attento studioso delle stranezze
umane!), insomma.... mi dico .... questo è de Roma e nun lo conosco?
Quando mi saluta i conti non tornano.... l'accento e viola!
Mah! se non sono strani non li vogliamo! Fatti riconoscere se ne hai
coraggio.... un lupacchiotto viola.... ehehehehehe!!!!
PS... se passi per roma, ti si battezza con la pajata e a colpi di
coda alla vaccinara!!

;-)))))))

quack!


Carlo Alberto e Signora

Ciao a tutti sono la signora del senese, ed è la prima volta che scrivo
in lissta, ma non mi potevo esentare dal farlo , soprattutto per
ringraziare tutti i partecipanti all'incontro enogastromico di ieri. E'
vero siamo arrivati in ritardo al primo appuntamento di porta ovile(la
colpa però è dei cantuccini!!), oltretutto nella giornata in cui i
romani sono arrivati quasi puntuali al ritrovo di Montevarchi...:-). Si
è vero il ritardo ci ha fatto arrivare al castello di Brolio quando
questo era gia chiuso, il nostro quasi parente si era leggermente
dimenticato di noi e quindi niente giro delle cantine ( però una
bevutina ce la siamo fatta ).Ci siamo rifatti con il pranzo, anche se
dopo ci sarebbe stato bene un pisolino invece dello sterrato.IL
percorso trovato da Massimo mi è sembrato molto divertente , ma
l'emozione più grossa è stata vedere tutte le 14 Ta (a dire il vero era
presente un infiltrato di casa BmW, a proposito per noi zavorrine
l'F650 ultimo tipo sembra una moto molto adatta) dietro di noi e
scorrazzare per le nostre campagne . 14 moto , 22 persone per un
miniraduno di un giorno non sono poche per me, ma a questo punto
l'appetito vien mangiando e quindi scusandomi per i problemi di
organizzazione ....vi aspetto motlo più numerosi ad Aprile
Ah dimenticavo grazie per la foto lesbo pubblicata ...così perdo quel
minimo di serietà che avevo ancora.....

LA SIGNORA

Ps del senese

Non aggiungo altro alle parole dette dalla "mia" signora se non un
grosso ringraziamento a MAssimo per l'aiuto dato nell'organizzazione
del tour in un periodo per me molto avaro di tempo libero . E un
applauso e mezzo lo vorrei dedicare ad Elio che con la scusa del TA ci
ha fatto conoscere persone luoghi ed amicizie nuove e chi sa....durature
A presto

Carlo Alberto


Gianni Rondolini

Ciao a tutti,
anche io do il mio contributo alla bella esperienza di domenica.
Dopo un arrivo talmente anticipato da sembrare di essere sbagliato con l'ora legale al casello di Valdarno, raggiungo i toscani e il piemontese gioguitar lungo le curve che conducono a Gaiole. Brevi presentazioni con nuove faccie via di nuovo al casello ad aspettare i romani (praticamente quasi puntuali) e il resto della truppa tra cui anche il terzo marchigiano arrivato addirittura da Civitanova (il giorno prima).
Rifornimento e poi via alla volta del Castello di Brolio (Marchese Ricasoli)
dove è nato il famoso vino. Splendide le mura del castello, visto che era già chiuso e non abbiamo visto l'interno.
Poi, dopo la rituale foto di gruppo alle cantine ad assaggiare il prezioso
liquido.
Ed infine sosta per il lauto e abbondante pranzo terminato con gli ormai noti cantuccini senesi inzuppati nel vinsanto.
La ripartenza è stata dura, sarebbe stato meglio un sonnellino come ha già detto qualcuno.
Salutiamo i romani che ripartono per via dell'ora legale che ha accorciato la giornata e proseguiamo per il giro passando in mezzo a splendidi paesini con case in pietra squadrata che ci riportano ad atmosfere medioevali.
Bello e polveroso lo sterrato davvero facile che alla fine ci riporta nei pressi di Castellina in Chianti. Salutiamo i Fiorentini e ripartiamo alla volta di Siena dove tra saluti e abbracci ci si lascia con la gioia di una giornata
davvero stupenda.
Proseguo per Perugia accompagnato dai due Marchigiani.
Dopo il tratto trafficatissimo di statale da Siena a Bettolle arriviamo al
casello autostradale.
Nell'altro senso il maxi ingorgo dei patiti del cioccolato provenienti da
Perugia dove Eurochocolate ha fatto record di presenze: 400.000 persone solo negli ultimi due giorni e record di traffico, 12 Km di coda per il casello autostradale.
Bella giornata, bellissima la compagnia.
Che dire di più?
Alla prossima.
saluti

Gianni
TA '94 nero/grigio
Perugia


Cinzia e Ciccisaur

Ciao a tutti,
sono Cinzia che, notte tempo, si è impossessata del PC di Ciccisaur
per scrivere alcuni pensieri in libertà.
Doverosi ,innanzitutto, i ringraziamenti a tutti coloro che hanno
avuto la possibilità di aderire alla nostra iniziativa per consentire
alle bellissime TA di "mordere l'asfalto e lo sterrato" e alle
pancine di nutrirsi con un intrattenimento gastronomico mica da
ridere!!!!!
E' stato bellissimo (si fa per dire...) rivedere tra i
tanti "compagni di merende":i Romani di "Centocelle", i due Orsetti
appena usciti dallo zoo, lo stoico Giò che da Torino ha sentito il
richiamo della magnata in compagnia (e della bevuta) ed è corso
immediatamente (sempre senza la chitarra...ma sarà vero poi che
suona?...mah!!!!), il Perugino che oramai si è perdutamente
innamorato di noi, la coppia marhiagiana (molto molto simpatica e
timorosa del Barba...), il pompiere-finanziere-consulente del lavoro-
tutto fare (ancora oggi non ho capito che mestiere faccia..) che è
stato molto carino, anche se la velocità di crocera lo spaventava un
po'; la controfigura di AAAACCCMEE e Signora; e tutti gli altri
partecipanti....insomma tutta gente davvero strepitosa che ogni
volta ti fa pensare come sia bello che dietro al "ruggito" di una
moto si nasconda una grande passione, in grado di far nascere belle
amicizie e tanta voglia di stare insieme.
Devo confessare che mi sono mancati il mio amooore (Mirandola) e quel
povero uomo di Dario che grazie al loro connubio centro-nord, ci
deliziano sempre con la loro allegria e simpatia.
Grazie ancora.

Cinzia e Max


Lorenzo e Elisa

Magnifica l'organizzazione del SENESE e SIGNORA, con Massimo (Cicciosaur) :-) e SignoraSaur.
E' stato tutto perfetto, in particolare fegatelli e la soprassata doc, me li
ricorderò per un pezzo.

Lorenzo ed Elisa (Il fiorentino e zavorrina) :-)


Fabio Perugini alias 'Dijetto'

Prima di scrivere due righe di resoconto, vorrei ringraziare Carloalberto e
Massimo (con rispettive signore) dell'organizzazione e della splendida
accoglienza.
Un grazie va anche a mia moglie che ..... vabbe' fatevi raccontare dai
partecipanti come la faccio viaggiare!!!
Il raduno per noi è iniziato sabato pomeriggio e terminato domenica sera alle 21 dopo un rientro senza pioggia (il cielo a Siena minacciava) ma con un bel po' di freddo sul passo di Colfiorito.
La moto come sempre ci ha riportato a casa senza un minimo problema ... grande TA.
L'iniziazione per me è stata graduale (non essendo presente il barba).
Ho conosciuto 'Papera di gomma' ed ho appreso come cammina una papera e come salta un canguro.
Ah, che perle di saggezza; non si finisce mai di imparare ...
Ho ascoltato fantastici resoconti di precedenti raduni, ho apprezzato lo spirito di gruppo, ho centellinato le parole profuse da Joe Guitar (è arrivato da Torino!!!) e ..... HO MANGIATO E BEVUTO veramente bene.
Il giro anche se breve è stato estremamente piacevole: gran parte si è svolto su facile sterrato ed ha attraversato le colline del Chianti, splendide con i vigneti e i casali in pietra e i piccoli borghi perfettamente conservati (San Sano è semplicemente meraviglioso).
Alla fine i saluti con l'accordo di rivederci al prossimo raduno.
E già ... oramai non vi libererete facilmente del Terzo marchigiano e signora (scusa Carloalberto per il plagio); sono pronto alla seconda fase
dell'iniziazione (IL BARBA A CHE FASE E'?????).
Grazie a tutti.

Doppio lampeggio
Fabio TA92 con signora
Civitanova Marche (MC)