Cerca nel forum

Parole chiave

Transalp da viaggio... spunti di riflessione

  • Achille
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
Di più
20/07/2020 14:12 #1 da Achille
Vorrei realizzare una seconda moto per qualche viaggetto avventura (quindi on/off), magari all'occorrenza da spedire e/o lasciare posteggiata in qualche posto in attesa di ritornarvi e continuare il giretto, una moto quindi senza tanti fronzoli, essenziale e funzionale.
Mi sarebbe piaciuta una AT750 (che ho avuto in passato e conosco abbastanza bene), ma attualmente sul mercato dell'usato è troppo inflazionata e quindi meglio volgere lo sguardo altrove. Restando in casa Honda, la scelta è ricaduta sulla transalp per una serie infinita di motivi (affidabilità, economicità, ricambi...).
Sarei più orientato verso la 650 perchè volendola tenere parecchi anni, è più recente ed ancora sul mercato se ne trovano di poco chilometrate ed in ottime condizioni.
Come motore la terrei il più originale possibile, solo gli interventi classici (togliere il "padellozzo", mettere uno scarico, un filtro aria e fare la modifica per diminuire i consumi anche in ottica autonomia).
Dal punto di vista dell'elettronica, oltre alle precauzioni da prendere per la centralina ed il regolatore di tensione, alla luce di "quello che non c'è, non si rompe", è possibile eliminare il sistema del trasponder dell'accensione o non ne vale la pena ?
Sulla ciclistica si apre un mondo, mi piacerebbe cambiare mono e forcella per aumentare escursione, altezza da terra e sostegno di idraulica, ma a meno di non trovare soluzioni già pronte (qualche avantreno completo) si rischia di fare saltare il banco.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
21/07/2020 06:58 #2 da paolo
Ciao Achille, ben venuto.
Volendo tutto si può fare, disattivarlo non è possibile ma potresti rimuovere l'impianto elettrico del 650 (comreso il pick-up) e installare quello di un 600 (96-99) con la centralina affidabilissima e senza immobilizer, ma sinceramente non so se ne valga la pena, alla fine usando il noto "trucchetto" e portandoti le chiavi di scorta (magari due copie) e se prorio un "antanna" (che é il captatore attorno al blocchetto di accensione) hai bassissime probabilità di avere problemi.
Per la ciclistica come giustamente dicevi c'é un mondo, anche perché è forse la parte più lacunosa delle nostre transalp, puoi partire dallo spendere poche decine di euro cambiando le molle e regolando bene il mono fino a diverse migliaia solo per un buon mono e una discreta forcella.
Io propendo sempre per le vie di mezzo, che non stravolgono ma migliorano senza rischi e senza insensate spese, se trovi una forcella della AT, puoi "girare" il leveraggio della sospensione posteriore e alzare sensibilmente la moto. Il mono andrà se non sostituito quantomeno revisionato (non é molto affidabile quello del 650). Per sostituirlo con uno decente (quelli economici purtroppo si sono dimostrati poco affidabili) devi mettere in conto quasi a 1000E a meno di non trovare un buon usato.
Ciao
PAolo

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.